La radio, l'universo e tutto quanto

Io
Laura Serra
La notturna di Radio Popolare dedicata alla Guida Galattica per gli Autostoppisti è riuscita benissimo, grazie all’argomento e anche alla verve dei gentili ospiti che hanno accettato di partecipare (Giulia Tinti, lo scrittore Stefano Massaron, e Laura Serra, traduttrice originale della Guida).
Se, come è molto probabile data l’ora della trasmissione, siete tra coloro che hanno preferito dormire invece che ascoltarla, è pronto il rimedio: potete scaricare da qui, suddivisa in quattro file audio, l’integrale della notturna. Il primo file è più breve, poiché ho provveduto a espungere il notiziario e la puntata di La caccia. Buon ascolto!
[soundcloud]http://soundcloud.com/vanamonde/sets/notturna-del-giorno[/soundcloud]
 

Share

Una risposta a “La radio, l'universo e tutto quanto

  1. Ciao,
    sono incappata nell’ascolto in questa notturna – e, soprattutto, nella saga di D. Adams – trovando una citazione su un articolo di tutt’altro argomento. La citazione, in particolare, fa riferimento agli “Haggunenons of Vicissitus Three”. Secondo la guida ‘the Haggunenons “have the most impatient chromosomes in the Galaxy. Whereas most species are content to evolve slowly and carefully over thousands of generations, discarding a prehensile toe here, nervously hazarding another nostril there, the Haggunenons would have done for Charles Darwin what a squadron of Arcturan Stunt Apples would have done for Sir Isaac Newton. Their genetic structure is based on the quadruple sterated octohelix….'”, ossia sono una specie di mutanti rapidi per via del loro codice genetico instabile.
    Da quanto ho capito, questi personaggi comparivano originariamente nel “Fit of Sixth” dell’edizione radiofonica quando i due protagonisti, dopo essersi ristorati al Ristorante al termine dell’Universo rubano la nave dell’Ammiraglio degli Haggunenons. A ogni modo, nella versione stampata, e quindi l’unica a essere tradotta in lingua italiana, tutti i riferimenti agli Haggunenons sono stati sostituiti da Hotblack Desiato e la Zona del Disastro.
    Io non ho letto altro dell’autore ma, che voi sappiate, questi particolari “mutaforma” sono stati introdotti in altre parti della saga tradotta in lingua italiana? Se sì, in quale?
    Grazie mille,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *