Archivi del mese: giugno 2018

Resurrezione e ringraziamenti

Non so se qualcuno abbia notato la temporanea, e fortunatamente breve, scomparsa di questo blog dal web, ma in tal caso posso tranquillizzarlo: Vanamonde è tornato per restare.

Cos’era successo? Bisogna sapere che questo sito era ospitato da sette anni sui server del provider tedesco Strato. Al suo ingresso sul mercato italiano, mi aveva offerto un buono per due anni di hosting gratuito per far conoscere i suoi servizi. Poco dopo però aveva cambiato idea e si era ritirato dall’Italia. Per questo motivo aveva “congelato” i pochi clienti italiani, smettendo di farsi pagare e chiudendo la possibilità di acquistare nuovi prodotti e servizi, ma continuando a fornire i servizi preesistenti e l’assistenza. Per me una vera pacchia, in quanto ho potuto continuare per anni a farmi ospitare senza spendere un euro.

Tutte le belle cose però hanno una fine. Due mesi fa Strato ha deciso di smettere di erogare servizi a scrocco, e mi ha chiesto di sloggiare. Io ho subito elaborato un soddisfacente piano per trasferire il blog altrove, mi sono detto che potevo fare con calma, tanto avevo due mesi di tempo, e me ne sono ricordato… il giorno dopo la scadenza. Per fortuna sono riuscito a correre ai ripari: il sito è tornato online per intero o quasi nel giro di un paio di giorni.

Mi pare opportuno ringraziare in primo luogo Strato, che mi ha fornito per anni un servizio ottimo, efficiente e gratuito. La qualità della loro assistenza tecnica è ottima, e vi consiglio senza riserve i loro prodotti… purché risediate in Germania o in alcuni altri paesi europei, perché clienti italiani non ne possono accettare.

Un grandissimo ringraziamento va anche ad Alessandro Amodio, che conosco dai tempi della mitologica Fabula BBS, e che spontaneamente si è offerto di ospitare il sito sui server di OpenDoc. Non solo: ha anche perso un mucchio di tempo per aiutarmi a ricostruire il sito, aggirando il fatto che avevo lasciato scadere la mia possibilità di accedere direttamente ai server di Strato.

Ringrazio infine Edoardo Volpi Kellerman, che mi aveva fatto un’analoga offerta spontanea di ospitare il sito. Mi avrebbe fatto piacere poter accettare tutte e due le offerte. 🙂

Share