Dichiarazione di intenti

BanditoreDunque, direi che questo blog si può considerare lanciato. E aperto da un paio di mesi, sono riuscito a scrivere in media poco meno di un post ogni due giorni, che non mi pare male. I commenti fioccano, e abbiamo superato da tempo i mille accessi (che non è sicuramente una gran cifra, ma per lo meno mi rassicura sul fatto che non sono qui a parlare da solo). Mi pare quindi il caso di fissare alcuni principi generali sulla funzione di questo blog e la sua gestione, tanto per dare un’"identità" a quello che per il momento è solo un coacervo di post di argomento disparato, con una leggere prevalenza per le recensioni cinematografiche.
Eccoli qui:

  • La funzione di questo blog è quella di aiutarmi a "fissare" tutto quello che mi passa per la testa e che, senza l’occasione di scriverlo, andrebbe perduto. Scrivere per un pubblico, per quanto ridotto, aiuta a essere maggiormente critici verso se stessi, a dare una forma compiuta alle idee e a distinguere tra ciò che si "sente" a livello emotivo e ciò che invece è sostenibile in una discussione. L’auspicio è, ovviamente, che il risultato risulti interessante anche per qualcun altro.
  • Per quanto detto al punto precedente, non ho voluto fare un blog tematico. Questa pagina serve innanzitutto a me per fissare le idee, e solo secondariamente è un blog, per così dire, "di servizio". Peraltro mi piacerebbe fare in modo che fosse possibile per l’utente effettuare una preselezione dei post per argomenti, in modo da leggere, per esempio, tutte le recensioni cinematografiche o tutti i post politici, lasciando perdere il resto. Ho già idea di come fare tecnicamente, ma la realizzazione pratica è rimandata alla versione 2.0 del blog, che, conoscendo i miei tempi, non arriverà prima dell’estate.
  • Qui nessun argomento è precluso, ma si parlerà soprattutto di cinema, musica, libri, giochi. Il "peso" relativo dei vari argomenti varierà a seconda delle mie disponibilità del momento. Cercherò di evitare di parlare troppo spesso di politica, e soprattutto cercherò di evitare di fare il commentatore della notizia politica del giorno, e di parlare solo di argomenti molto specifici e magari trascurati. In via sperimentale, potrebbe apparire nel prossimo futuro qualche post sulla tecnologia informatica, ma non so se diventeranno una caratteristica permanente, visto che già me ne occupo per lavoro.
  • Mi riservo il diritto di modificare i miei post, anche a giorni di distanza, ogni volta che ci troverò un errore o una frase che non mi piace. Non per fare il Grande Fratello di me stesso, ma perché,se l’informatica ci permette di correggere gli errori, non vedo perché non sfruttarla.
  • Mi riservo inoltre la possibilità di cancellare i commenti ingiuriosi o fastidiosi (per inciso, non è ancora successo e spero che mai accada, ma non si sa mai). Non trovo nulla di "antidemocratico" in questo. Questo è il mio blog, in un certo senso è casa mia, quindi le regole le faccio io. Non credo di essere tenuto a ospitare chiunque. Fermo restando che il dissenso è benvenuto.

OK, spero di non avervi annoiato troppo. Sono benvenuti i commenti su difetti di questo blog e possibili migliorie.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.