Fantascienza XL

Dall’altro ieri è in edicola il primo numero col nuovo stile della rivista XL che, pur avendo mantenuto il nome, è in formato più compatto (e a mio avviso, di più comoda lettura).
Il motivo di cui ve ne parlo, però, non è il nuovo stile, bensì due nuove rubriche che saranno gestite dal sottoscritto. Una sarà un piccolo spazio destinato alle recensioni di nuove uscite di fantascienza, all’interno di X-Voto – Libri. L’altra sarà una rubrica di diverse pagine denominata Futurama, in cui presenteremo ogni mese un racconto di fantascienza d’epoca, illustrato da un artista moderno, e con un breve commento da parte mia. Questo mese si comincia con Ray Bradbury, di cui presentiamo un estratto da Cronache Marziane, splendidamente illustrato dall’amico Franco Brambilla.
Inutile dirvi quanto mi faccia piacere poter parlare di fantascienza ai lettori di una testata ad amplissima diffusione come XL. In particolare, quando il direttore Luca Valtorta mi ha proposto di occuparmene nel corso di una chiacchierata durante Lucca Comics & Games, pensavo di avere trovato il lavoro ideale. Cosa c’è di meglio di essere pagato per scegliere dei bei racconti classici? C’è però il rovescio della medaglia, e cioè che la scelta deve sottostare a diversi limiti, il più grosso dei quali è la lunghezza. Lo spazio a disposizione sulle pagine di XL sembra tanto, ma alla fine si tratta di meno di 20.000 caratteri, quando la stragrande maggioranza dei racconti celebri ne misura almeno 30.000, e spesso molti di più. Oltre a questo, il racconto deve offrire spunti per le illustrazioni, e deve incontrare non solo il mio gusto ma anche quello della redazione. Insomma, certe volte trovare un candidato è veramente difficile. Il che non toglie che si tratti di una bellisisma sfida, che sto affrontando con piacere e che cercherò di svolgere nel migliore dei modi. Sono graditissimi i suggerimenti (anche se, ovviamente, non è detto che possa seguirli, perlomeno non tutti).
Se il tempo me lo consentirà, cercherò di svolgere regolarmente approfondimenti su questo blog, sia per quanto riguarda i racconti di Futurama, sia per i romanzi segnalati.

Share

6 risposte a “Fantascienza XL

  1. Fredric Brown, ovvio. In un numero ce ne puoi far stare tre.
    (Ancora la maschera dei dati non prende il link del sito web…)

  2. Ma devono essere per forza classiconi?
    Perché non proporre, per una volta, racconti che rendano giustizia alla fantascienza com’è qui e ora?

    • @la donna camel: Fredric è nella mia lista, in effetti avevo pensato a una collezione di racconti brevissimi, ma sto anche cercando qualcosa di più lungo nel caso in cui graficamente la cosa non funzioni.
      @iguana jo:La mia idea iniziale in effetti era di proporre fantascienza di tutte le epoche, nellamia lista iniziale di autori c’erano anche Chiang, Egan, Banks. Poi però mi hanno spiegato che il concetto era quello di sottolineare l’attualità della fantascienza vintage con illustrazioni moderne. Vedremo: se la rubrica piacerà, magari l’anno prossimo potremo proporre qualcosa di diverso.

  3. Splendida iniziativa e ottima chance per rendere un po’ di giustizia alla grandezza del genere! Su quella lunghezza mi pare ci siano diversi racconti meritevoli di una riscoperta. Così su due piedi, ne ho 4 freschi freschi d’annata (1950):
    * Fritz Leiber, Prossimamente
    * Damon Knight, Servire l’uomo
    * A.J. Deutch, Una metropolitana chiamata Moebius
    * Alfred Bester, Oddy e l’Id
    E poi a seguire molte cose di:
    * Samuel R. Delany, Corona – Sì, e Gomorra
    * J. G. Ballard, Il gigante annegato – Il delta al tramonto – Terminal – L’ultima pozzanghera (etc. etc.)
    * P.K. Dick, quello che ti capita da “Le presenze invisibili”
    * Arthur C. Clarke, La sentinella
    * Robert Sheckley, La settima vittima – Una chiacchierata con il virus del Nilo Occidentale
    * Italo Calvino, quello che capita dalle “Cosmicomiche”, ma anche dalle “Città invisibili” e “Se una notte d’inverno un viaggiatore”
    * Primo Levi, A fin di bene (non ricordo se è della lunghezza giusta, però)
    E questo elenco compilato al volo ti dà un’idea del divertimento che ti aspetta… Buon lavoro! 🙂
    X

    • Grazie mille Giovanni!
      Alcuni di questi racconti erano già in lista, altri purtroppo sono troppo lunghi (“La Settima Vittima” arriva a 30.000, per esempio, non sai che rabbia quando ho fatto il conto!), ma per alcuni autori degli autori che citi ero proprio alla ricerca di qualcosa di buono, e i tuoi suggerimenti mi saranno preziosi.
      Ti farò sapere poi se arriveranno alla pubblicazione.

  4. Ottimo, contento di poterti essere d’aiuto! Intanto scappo in edicola a procacciarmi una copia di XL (l’ultima che ho preso conteneva un’intervista di Sterling a Gibson… e poi dicono che la SF non tira! ;-))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *