Archivi tag: autoreferenziale

Nòva 24: Metano marziano


Oggi è in edicola un numero di Nòva 24 (supplemento de Il Sole – 24 Ore) contenente un mio articolo sulla scoperta di metano su Marte, e sulle sue implicazioni riguardo alla possibilità che ci sia vita sul pianeta.

AGGIORNAMENTO
Ho scoperto che l'articolo è già online: qui.
E qui trovate quello del mese scorso.

Share

Nòva 24: Abiogenesi

Nova24Oggi è in edicola un numero di Nòva 24 contenente un mio articolo (che spero sarà il primo di una lunga serie) riguardo agli studi di Doriano Brogioli sull’abiogenesi.
Spero che in futuro potrò pubblicarlo sulla nuova edizione del blog. Intanto se volete leggerlo non vi resta che comprare Il Sole – 24 Ore di oggi, di cui Nòva24 è un supplemento.

20centUn grazie molto speciale a chi mi ha dato una mano a rivedere l’articolo.

Share

Intervista al sottoscritto

Sto trascurando talmente tanto questo blog, che mi sono scordato di segnalrvi che è apparsa sul web un’intervista a me e a mia moglie Silvia Castoldi in qualità di traduttori. L’occasione è l’uscita del romanzo Il Patto di Mezzanotte, di cui vi ho già parlato.
Se vi va di leggerla, la trovate qui.

Share

Un futuro di delitti

Vi segnalo che su Delos è apparso un mio articolo sui noir fantascientifici. Non è articolato ed esauriente come avrei voluto, perché purtroppo è stato scritto in un periodo di totale ingorgo lavorativo. Ma spero che possa comunque risultare interessante.

Share

Libro: Guida Galattica dei Gourmet

GGGQuesta, più che una recensione, è una segnalazione: non sarebbe infatti corretto recensire un libro di cui sono tra gli autori. In effetti un mio raccontio, Missione diplomatica, appare tra le sue pagine.
L’occasione per l’uscita dell’antologia è stato il decennalle di Memorie di un cuoco d’astronave di Massimo Mongai. Ricordo che all’epoca il libro non mi entusiasmò: mi parve sì, divertente, simpatico, piacevole, ma anche di un umorismo un po’ troppo semplice, scontato, per meritare il premio Urania. Col senno di poi, però, devo correggere il mio giudizio, perché Mongai è indubbiamente riuscito a creare un personaggio in grado di rimanere nella testa della gente, una specie di archetipo come il capitano Kirk, in grado di veicolare i contenuti più vari. E in effetti la cosa più divertente di questa raccolta di racconti è vedere come il personaggio del cuoco spaziale Rudy Turturro sia stato preso in mano da ben 19 autori rimanendo sempre essenzialmente se stesso, nonostante la grande varietà di stili e di situazioni.
Forse il mio giudizio è distorto dal fatot di essere stato tra i prescelti, ma devo lodare l’opera dei curatori, che sono riusciti a mettere insieme un gran numero di racconti, alcuni buoni (il mio preferito è quello di Francesco Grasso) altri un po’ meno, ma senza i terribili sbalzi di qualità che si trovano spesso in opere di questo genere.
Il libro sembra distribuito molto bene (perlomeno, a Mlano si trova ovunque), se qualcuno dovesse acquistarlo e leggere il mio racconto mi faccia sapere il suo giudizio.

Share

Colpo di scena!

Gente, vi ricordate che qualche giorno fa vi avevo descritto la fastidiosa quantità di documenti che avrei dovuto ottenere da parenti fisicamente lontani per poter accedere alla possibilità (peraltro puramente teorica, data la scarsità di spazi) di parcheggiare sotto casa senza rischiare la multa?
Ebbene, una volta provveduto a raccogliere i documenti durante le feste natalizie, qualche giorno fa ho finalmente trovato il tempo di recarmi all’anagrafe per consegnare la mia domanda con relativi allegati. Dopo avere allegramente affrontato una coda di 150 persone (non vi dico quanto ci ho messo), consegno il pacco di fogli all’impiegata. Lei mi guarda un po’ perlessa, e chiede: "Quale di queste persone è il proprietario dell’auto?" "Siamo tutti, proprietari," rispondo io, "me compreso." Lei mi guarda come se fossi un demente, poi dice "Ma chi le ha detto di portare questa roba. Non serviva".
Mancavano solo le risate registrate in sottofondo.

Share

Ventimila!

20000 leghe sotto i mari
Ebbene sì, oggi questo blog ha superato la soglia dei ventimila ingressi. Erano diecimila soltanto quattro mesi fa, segno evidente che il suo pubblico continua a crescere, nonostante io spesso, come in questi giorni, lo trascuri. In effetti avrei tantissimi post già pronti in testa, spero di riuscire a scriverli prima che diventino obsoleti, come spesso mi capita. In ogni caso, grazie a tutti! Continuate a visitare, linkare, commentare questo blog. E portate gli amici.

Share

Ritorno a Delos

Ho finalmente ripreso, dopo aver rimandato per tanto tempo, la mia collaborazione con Delos.
Il mio primo articolo, sulla fantascienza tedesca, lo trovate qui.

Share

Una macchia sulla mia reputazione

MacchianeraDa oggi sono tra i collaboratori del blog Macchianera.
Il mio primo post ricalca nei contenuti quello che avete potuto leggere qui qualche giorno fa.
Ovviamente continuerò a scivere qui tutto quello che mi passa per la testa. Laggiù scriverò soltanto le cose che mi interessa abbiano un alta visibilità, e le riscriverò comunque in copia qui.
Anche perché non sempre avrò voglia di affrontare la feroce arena dei commentatori di Macchianera.

Share

Qual è l'originale?

vanamondeÈ ufficiale: sono entrato a far parte dell’universo dei fumetti. L’evento è avvenuto l’altro ieri, all’interno di Girl Genius, come testimonia la vignetta qui accanto. Ora mi chiedo: dovrei radermi e ossigenarmi il ciuffo per adeguarmi al mio doppio fumettistico?

Scherzi a parte: mi piacerebbe molto pensare che Phil e Kaja abbiano battezzato il personaggio dopo aver visto il mio blog, che ho portato alla loro attenzione due mesi fa segnalando loro che li avevo linkati (e ricevendo in premio un meraviglioso sfondo per il desktop). D’altra parte, ho la sensazione che le sceneggiature vengano scritte molti mesi prima che il fumetto appaia online. Ho scritto loro per avere conferma o smentita, ma ancora non hanno risposto. Vi terrò aggiornati.

Share